Durante l’assemblea soci di Namasté del 25 luglio 2020 è stato presentato il Bilancio Sociale 2019.
Quest’anno abbiamo deciso di rinnovarlo profondamente, dando più spazio al valore sociale espresso dalla nostra cooperativa. Oltre ai dati richiesti dalle Linee guida per la redazione del bilancio sociale, abbiamo voluto raccontare in prima persona le nostre attività e storie più significative. Autori gli stessi protagonisti: i dipendenti, i volontari e le persone di cui ci prendiamo cura.

Leggi online il Bilancio come un magazine

 

La lettera ai soci

Raccontare il bilancio sociale nel tempo del Covid-19, cercando di descrivere lo scorso anno, cioè rifacendo emergere ciò che è accaduto prima che la pandemia arrivasse, mi è molto difficile. È come pensare a posteriori dall’accadimento di un dramma, come la morte, o di un evento straordinario, come la nascita di un figlio, solo che collettivo e planetario. Ti sembra che la vita di prima sia così lontana, da apparire sfocata, indefinita al punto da diventare una narrazione nostalgica, di come era bello e facile tutto prima. Chiaro è solo una percezione, cercherò di evitarlo.
Nel maggio 2019 siamo partiti con la nomina di un nuovo Consiglio d’Amministrazione, completamente rinnovato, tranne per la sottoscritta. Con l’entusiasmo e il timore di chi nuovo si assume con orgoglio il passaggio di testimone avvenuto dal precedente CdA, con un desiderio e un’intuizione profonda: la Namasté è una cooperativa grande e speciale, di cui dobbiamo continuare prenderci cura, per accompagnarla nella realizzazione del suo più ampio disegno imprenditoriale, che immaginiamo nel suo complesso ma che dobbiamo essere capaci di adattare e ri-orientare strada facendo.
Come presidente mi sono chiesta cosa servisse a me per una sfida di questa portata?
Una squadra, non invincibile, ma affiatata, fatta da tutte quelle persone che in Namasté credono, giocatori allenati e resilienti e giocatori più giovani ed entusiasti che si avvicinano per capire quale è la partita che si sta giocando e insieme portano avanti la strategia per la vittoria. Dall’altra parte però non c’è un avversario ma un territorio da sostenere, accompagnare e di cui essere alleati. Ci sono persone e comunità che hanno dei bisogni che si stanno trasformando e che dobbiamo continuare ad ascoltare e fare nostri. Metterci in ascolto e sentire il desiderio di far nascere sempre progetti nuovi che hanno senso nel loro evolversi e che ad un certo punto restituiremo alla comunità. Insomma in questa partita non ci sono avversari ma alleati.
Abbiamo ricevuto una visione strategica importante definita dal precedente CdA, il Documento Identitario, a cui facciamo riferimento e che risulta essere nostro compito realizzare.
Questo primo anno di lavoro è stato intenso più di ogni aspettativa, pieno di sorprese e contraccolpi. Stiamo tenendo bene, la squadra è forte e ben strutturata, ma soprattutto ha ben chiaro che non può bastare a se stessa e che ha bisogno continuamente di rigenerarsi nel suo senso più profondo che va alimentato e orientato. Provo immensa gratitudine per aver ricevuto il compito di essere presidente di questa Cooperativa così bella e profonda!
Grazie a ciascuno.

Sara Caccia
Presidente

Dove trovare la copia cartacea

Il Bilancio Sociale è stato distribuito a tutti i soci che hanno partecipato all’assemblea soci. Dopo la sua approvazione, la copia cartacea è disponibile presso la sede amministrativa di via Cassinone 98 a Seriate e in tutti i luoghi pubblici gestiti da Namasté.

Grafica a cura di Cartadesign. Stampa di Gierre.

Tagged on: