Che cos’è accaduto nel 2020 lo sappiamo tutti. Come ha reagito la Dispensa Sociale, il servizio di raccolta e distribuzione di derrate alimentari di Namasté, lo raccontiamo in cifre. E con una galleria fotografica.

La Dispensa Sociale ha implementato i suoi rapporti con 4 catene della Grande Distribuzione Organizzata, aumentando anche il numero di punti vendita e di ritiri dai singoli supermercati. Inoltre ha allargato la sua collaborazione alle Aziende Agroalimentari del territorio.
Continua anche il recupero di frutta e verdura dall’Ortomercato del sabato, tuttavia – a causa della chiusura anticontagio – si sono effettuati meno ritiri rispetto al 2019, eppure la quantità di alimenti recuperati è aumentata. Segnale di radicamento del servizio tra i grossisti della Celadina.

Nel 2020 la Dispensa Sociale ha incontrato diverse nuove realtà del territorio (associazioni, comunità, cooperative sociali, mense e servizi sociali…), contribuendo al sostegno di derrate alimentari per i propri destinatari finali. Ecco chi sono.

Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno di una ventina di persone volontarie che donano il proprio tempo libero per la Dispensa. Ma non finisce qui: il servizio è anche l’occasione per percorsi di volontariato protetto.

L’anno appena trascorso è stato ricco di incontri. La Dispensa Sociale è entrata a far parte della Food Policy e del tavolo sul sostegno all’alimentazione del Comune di Bergamo, ha partecipato all’edizione online di “AgriCultura & Diritto al cibo” ed entrata nella rete nazionale Pride del Cibo – Rete 29 settembre. E’ stata riconosciuta come Ente non profit che si occupa di raccolta e distribuzione di alimenti da Regione Lombardia ed ha vinto il bando “Nuove economie di comunità” della Fondazione Istituti Educativi. Qui sotto, in breve, tutti gli incontri.

Dispensa fotografica

Documentazione